Fotocoagulatore IRC

INFRARED COAGULATOR

La coagulazione ad infrarossi è in stretta relazione alla coagulazione ottenuta per mezzo di luce laser e l’Infrared Coagulator è un sistema derivato da questa tecnologia.
La coagulazione ad infrarossi presenta numerosi vantaggi rispetto alle tecniche tradizionali che utilizzano corrente ad alta frequenza: è importante sottolineare, ad esempio, che con l’Infrared Coagulator il corpo umano non viene usato come conduttore elettrico e di conseguenza la messa a terra del paziente non è necessaria; inoltre, mentre la maggior parte delle procedure di coagulazione in uso aumentano criticamente la temperatura del tessuto, l’Infrared Coagulator agisce in modo particolarmente poco invasivo; il fascio di luce infrarossa penetra nel tessuto in modo mirato ed è istantaneamente convertito in calore: i tempi di coagulazione sono brevissimi, di solito non più lunghi di 1 -2 secondi e corrispondono ad una profondità di penetrazione da 0.7 a 1.7 millimetri.
 

La coagulazione ad infrarossi è inoltre controllabile e riproducibile e la profondità della necrosi è precisamente determinabile a seconda della durata dell’esposizione.
L’Infrared Coagulator impiega una sorgente di luce non coerente e multispettrale, il cui massimo spettrale è di 10.000 Angstroms, una lunghezza d’onda che si è rivelata particolarmente efficace per la coagulazione.
Con l’Infrared Coagulator la coagulazione avviene per contatto diretto con il tessuto: comunque, grazie alla particolare qualità dei materiali impiegati per le punte a contatto dell’apparecchio, non vi è la minima aderenza delle punte stesse al tessuto patologico con un conseguente ottimo risultato dal punto di vista terapeutico.
La leggera pressione esercitata dalla punta a contatto dell’Infrared Coagulator riduce il flusso sanguigno rendendo pertanto sufficiente una dose minima di energia per ottenere la coagulazione.
La profondità precisa della strato di necrosi può essere prestabilita per mezzo di un temporizzatore la cui accuratezza è di un decimo di secondo. L’Infrared Coagulator ha inoltre l’ulteriore vantaggio di non causare interferenze elettromagnetiche ad alta frequenza che potrebbero interferire con dispositivi quali i pacemakers.

L’Infrared Coagulator, frutto di una sofisticata tecnologia, è da tempo impiegato con successo: una vasta bibliografia clinico-scientifica è a disposizione della clientela.
I principali campi di applicazione sono la proctologia e la ginecologia.

K151010/S

Coagulatore con guida ottica  KL010

 

Guide ottiche

KL-045/T

Guida ottica 2 mm x 70 mm

KL-010

Guida ottica 6 mm x 220 mm

KL-006

Guida ottica 6 mm x 70 mm

KL-022

Guida ottica 10 mm x 150 mm